serial kitchen

LA CIAMBELLA ALLO YOGURT DI MARIA LAURA

Per le persone che conosco Maria Laura è molto famosa. Per alcuni clienti lo è per la sua Minestra di Tubettini e Patate con alloro che per un certo periodo ho proposto in un ristorante in una versione un po’ più moderna. Oppure per il suo Ragù di Polpo che poi ho fatto mio rivisitandolo (anche lui come la Minestra di Patate). Per i miei amici è famosa per le cose che preparava da mangiare quando tornavo dalle mie stagioni altrove, e mi ritrovavo a casa mia con loro…quelli di sempre: tavole imbandite di ogni ben di Dio, cibi semplici e gustosi! I vicini di casa sono sempre andati da lei per avere consigli, oppure lei chiedeva loro delle ricette e poi le modificava. Per i miei colleghi è famosissima perché io continuo a raccontare che se non ci fosse stata la sua buccia di limone per la crema pasticcera, io a quest’ora nella vita avrei fatto altro.

c’è una cosa che non riesco proprio a concepire: come diavolo fa a far venire bene la sua ciambella allo yogurt!

Maria Laura è molto più di una musa ispiratrice, è una certezza incrollabile per me, quando non ne posso più di tutto quello che mi sta intorno, mi rifugio da lei nella sua cucina (ma a lei questo non l’ho mai detto…forse pensa che io lo faccia semplicemente perché sono suo figlio).

C’è una cosa però  che non riesco proprio a concepire e che mi tortura: come diavolo fa a far venire bene la ciambella allo yogurt!
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Archiviato in:serialrecipe, , , , , , , , , , , , ,

SERIALKITCHEN – PRIMA PUNTATA

“Un cane andò in cucina
e si accostò al fornello.
Allora col coltello
il cuoco lo sgozzò.

Ciò visto gli altri cani
scavarono una fossa

E sulla terra smossa
scrissero con la coda:

Un cane andò in cucina
e si accostò al fornello.
Allora col coltello
Il cuoco lo sgozzò.”

Samuel Becket – Aspettando Godot, atto secondo, scena prima

1. APPETIZER

– Ma lo sai che la frutta la tagli proprio bene? Cos’è, per le colazioni?
– Ti ringrazio…si, è per le colazioni.
– Secondo me, te c’hai un futuro.
– E lo spero, visto che sono venuto a fare lo chef del ristorante.
– Ah…
– E già…
– Piacere, io sono Cotugno.
– Ciao, io sono Barberi.
– Scusa per prima, non immaginavo…
– E di che, figurati.
– Fumi?
– Si.
– Meno male!

“La golosità è una strada che porta dritto alla lussuria
e, se la si percorre con troppa indulgenza,
alla perdizione dell’anima”.

Isabel Allende – Afrodita
Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:serialkitchen

SPAGHETTO AL POMODORO

Ti lamenti sempre che non ti faccio mai la pasta col pomodoro!
Dici che la cucino sempre con i broccoli, la zucca, i carciofi, il radicchio…ma mai con il pomodoro!
Ma perché hai questa fissa dello spaghetto col sugo rosso proprio non lo capisco.

pomodori spellati in acqua fredda

Sai che ti dico? Stasera ti sorprendo e te lo cucino! Siii lo sooo, lo sooo che i pomodori adesso san di poco…ma per una volta si può fare uno strappo alla regola utilizzando una ricetta di Antonio che è un’esplosione di sapore anche quando i frutti sono fuori stagione!
Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:serialrecipe, , , ,

Antonio Bufi

Antonio Bufi nasce in quel di Molfetta, una ridente cittadina che si affaccia sull’Adriatico, una manciata di anni fa. Dopo aver provato a far volare dal balcone aeroplanini fatti con i fogli su cui scriveva i sui pensieri imberbi, rimane folgorato come Paolo sulla via di Damasco dalla buccia di limone che sua madre usa per la crema pasticcera...

Valentina Pelizzetti

Valentina Pelizzetti nasce in quel di Torino, una verde cittadina attraversata dal Po, pochi anni dopo Antonio. Dopo aver sognato invano di essere la Carla Fracci de' noiartri si scrive ad architettura...